Home » Attività Nazionale » Principi Contabili Nazionali » Principi contabili nazionali 2005

Principio contabile 26 – Operazioni e partite in moneta estera

Il presente Principio ha lo scopo di definire i principi contabili relativi alla rilevazione, rappresentazione e valutazione nel bilancio d’esercizio di operazioni e partite di natura commerciale o finanziaria, espresse in moneta estera.
Per partite o elementi monetari si intendono le disponibilità di denaro, le attività e passività finanziarie iscritte in bilancio e le restanti operazioni in corso (dette anche “fuori bilancio”) che comportano o comporteranno il diritto ad incassare o l’obbligo di pagare a date future importi di denaro, determinati o determinabili. Il presente documento, pur menzionando talvolta per semplicità solo crediti e debiti in moneta estera, si riferisce a tutti gli elementi monetari e non monetari espressi in moneta estera.

Esula da questo Principio ogni problematica connessa:
-  alla conversione in moneta di conto dei bilanci di aziende estere e delle operazioni effettuate da sedi secondarie (filiali o succursali) che operano all’estero. In questo caso si applicano i criteri previsti dal Principio contabile 17 Il bilancio consolidato;
-  alla contabilizzazione di operazioni relative a contratti derivati in valuta (swaps, options, ecc.);
-  alle commesse con contratti a lungo termine in moneta estera, che costituiscono oggetto del Principio contabile 23 I lavori in corso su ordinazione.

 

Copyright 2019 Fondazione Organismo Italiano Contabilità | via Poli, 29 | 00187 Roma | Tel. +39 06 6976681 | Fax +39 06 69766830 | C.F. 97269140584 | Privacy | Note Legali