Home » Attività Internazionale-IFRS » Progetti IASB » Fair value measurement

Fair value measurement


Genesi del progetto

Nel settembre 2005, lo IASB decise di inserire in agenda un progetto volto a chiarire il concetto di fair value e a fornire una guidance per la sua applicazione nel quadro degli IFRSs.

Il progetto dello IASB sul Fair value measurement è compreso nel Memorandum of Understanding con il FASB.

La crisi finanziaria del 2008 evidenziò l’importanza che gli IFRS e gli US GAAP avessero una guidance comune sulla valutazione del fair value, in particolare con riferimento alla misurazione del fair value in situazioni di mercati illiquidi. Ciò, diede un’accelerazione ai lavori dello IASB e del FASB , in linea anche con le raccomandazioni del G20, del Financial Stability Board e del Financial Crisis Advisory Group (costituito dallo IASB e dal FASB).

Alla luce dei commenti ricevuti sia sul DP del 2006 sia sulla Request for Views, lo IASB pubblicò nel maggio 2009, l’Exposure Draft (ED) Fair Value Measurement, in consultazione fino al 28 settembre 2009.


Obiettivo del progetto

Gli obiettivi del progetto sono:
– chiarire la definizione di fair value;
– stabilire un unico framework di riferimento per la misurazione del fair value applicabile a tutti gli IAS/IFRS che indicano quale criterio di misurazione applicabile il fair value;
– fornire chiarimenti e guide operative per la determinazione del fair value (anche in situazioni di mercati illiquidi o non attivi).


Breve sintesi del progetto

Lo IASB ha proposto di sostituire le indicazioni attualmente contenute in diversi principi contabili internazionali, circa la misurazione del fair value, con un unico principio di riferimento per la sua determinazione e l’informativa da presentare. Il documento presentava un’univoca definizione di fair value.

Un’impresa dovrebbe pertanto fornire informazioni che consentano ai destinatari del bilancio di comprendere le tecniche di valutazione e gli input utilizzati per misurare il fair value di un’attività o di una passività.

La proposta dello IASB entra nel merito dei criteri utilizzabili per la stima del fair value in assenza di dati di mercato.


Piano di lavoro dello IASB

Il 12 maggio 2011, lo IASB ha pubblicato l’IFRS 13 Fair Value Measurement.

Per ulteriori informazioni, si rinvia al sito IASB. 






Copyright 2017 Fondazione Organismo Italiano Contabilità | via Poli, 29 | 00187 Roma | Tel. +39 06 6976681 | Fax +39 06 69766830 | C.F. 97269140584 | Privacy | Note Legali